Atto Costitutivo

 

Art. 1
E’ costituita, tra i firmatari del presente Atto Costitutivo, tutti cittadini Italiani e/o comunitari svolgenti attività imprenditoriale in Italia, un’associazione senza fini di lucro, denominata “A.P.E. – Associazione Produttori Esecutivi”.

 

Art. 2
La sede dell’Associazione e’ in Bracciano (Roma), Piazza IV Novembre, 7, 00062; la sede operativa è in Roma, Piazza Giuseppe Mazzini 15, 00195, fino a successive delibere del Consiglio Direttivo.

 

Art. 3
La durata dell’Associazione e’ illimitata: essa, tuttavia, potrà essere sciolta con deliberazione dell’assemblea degli associati.

 

Art. 4
L’Associazione si propone gli scopi di cui all’Art. 3) dello Statuto Sociale.

 

Art. 5
L’Associazione e’ regolata, oltre che dalle norme contenute nel presente Atto Costitutivo, dalle disposizioni di legge vigenti in materia e da quelle contenute nello Statuto che, composto di numero 24 articoli, si allega sotto la lettera “A” alla presente scrittura, perché ne costituisca parte integrante e sostanziale.

 

Art. 6
Gli esercizi sociali si chiudono al 31 dicembre d’ogni anno; il primo esercizio sociale si chiuderà al 31 dicembre 2001.

 

Art. 7
L’Associazione e’ amministrata da un Consiglio Direttivo che dura in carica per il periodo previsto dall’Assemblea.
In deroga alle norme statutarie il Consiglio Direttivo dell’Associazione sino al 31 dicembre 2001 viene così costituito:

 

Presidente: Laura Fattori
Membro: Guido Cerasuolo
Membro: David Nichols
Membro: Michele Anzalone
Membro: Marco Valerio Pugini

 

Art. 8
Gli Associati si dividono nelle seguenti categorie:
Soci fondatori
Soci ordinari
a loro spettano diritti e doveri come meglio specificato nell’allegato Statuto Sociale.

 

Art. 9
Le quote associative saranno determinate nella prima assemblea degli Associati.

 

Art. 10
Le spese dell’Atto sono a carico dell’Associazione.

 

Roma, 21 Maggio 2001
Michele Anzalone
Guido Cerasuolo
Matteo Landò
Michele Colombo
Laura Fattori
Marco Giannoni
Paolo Lucidi
David Nichols
Claudio Pintus
Marco Valerio Pugini
Rosanna Roditi
Maurizio Santarelli
Emanuele Spatafora
Nuno Martins

 

Allegato A

 

Statuto

 

Art. 1
E’ costituita l’Associazione denominata “A.P.E. – Associazione Produttori Esecutivi”

Art. 2
La sede dell’Associazione e’ in Bracciano (Roma), Piazza IV Novembre, 7, 00062; la sede operativa è in Roma, Piazza Giuseppe Mazzini 15, 00195, fino a successive delibere del Consiglio Direttivo.

Art. 3
L’Associazione, esclusa ogni finalità di lucro, ha lo scopo di rappresentare i propri Associati e tutelarne gli interessi, in quanto operatori e datori di lavoro, a vario titolo, del medesimo settore imprenditoriale dell’industria cine-televisiva e pubblicitaria Italiana; di favorire la valorizzazione delle produzioni cine-televisive e pubblicitarie italiane, siano esse da realizzarsi in Italia che all’estero, sia da parte di società italiane che straniere, contribuendo per gli Associati ed, in generale, per le intere categorie rappresentate, alla soluzione di tutti i comuni problemi produttivi. A tal fine l’Associazione potrà rappresentare gli Associati presso la pubblica amministrazione ed i suoi concessionari, anche nella stipulazione d’accordi economici e collettivi, organizzare manifestazioni e svolgere attività di propaganda, rendersi promotrice d’incontri di studio e progetti di legge o d’interpretazione della normativa di settore e d’ogni altra iniziativa connessa con il raggiungimento dello scopo sociale, ivi inclusa la rappresentanza sindacale. L’Associazione potrà aderire ad organismi od associazioni italiane ed estere che svolgono attività analoghe agli scopi associativi, anche eventualmente utilizzando le loro strutture.

Art. 4
All´Associazione possono aderire, in qualità di soci, per mezzo dei loro legali rappresentanti o eventuali delegati, tutte quelle imprese residenti o non residenti, soggette a tassazione in Italia, costituite nelle forme previste dal Codice Civile, che esercitano l´attività di produttori esecutivi ed assimilati in Italia.

Art. 5
La domanda d’ammissione all’Associazione deve avanzarsi in forma scritta, presso la sede dell’Associazione stessa. Per ogni impresa non potrà essere ammesso più di un imprenditore. Le domande d’ammissione di nuovi soci dovranno essere corredate dall’attestato di presentazione da parte di almeno un socio.

Art. 6
Le domande d’ammissione dei nuovi soci sono esaminate dal Consiglio Direttivo, al cui giudizio e’ rimesso l’accertamento dei requisiti necessari ai sensi dei precedenti artt. 4 e 5 e la decisione finale in merito all’ammissione all’Associazione, anche in relazione all’adesione ai fini della stessa.

Art. 7
La qualità di socio si perde:
per recesso;
per espulsione in caso di:
morosità nel pagamento delle quote associative;
comportamenti contrari allo Statuto dell’Associazione
L’espulsione del Socio e’ deliberata dal Consiglio Direttivo.

Art. 8
Il patrimonio dell’Associazione e’ costituito da:
quote d’ammissione ed associative;
beni mobili ed immobili a qualunque titolo acquisiti;
eventuali fondi di riserva costituiti da attivi di bilancio;
ogni altro introito, anche straordinario, che concorra ad incrementare il patrimonio dell’Associazione.

Art. 9
Gli associati si distinguono tra soci fondatori ed ordinari, senza alcuna differenziazione o privilegio fra le due categorie in sede d’assemblea o di delibere degli altri organi associativi.
Sono soci fondatori i firmatari dell’atto costitutivo. Sono soci ordinari tutti gli altri soci.

Art. 10
La misura delle quote d’ammissione e di quelle associative annuali è stabilita dal Consiglio Direttivo, all’inizio di ciascun esercizio finanziario.

Art. 11
L’Esercizio Finanziario inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre d’ogni anno. La gestione amministrativa interna delle entrate e delle uscite dell’Associazione è supervisionata dal Tesoriere economo, nominato dal Consiglio Direttivo al suo interno ovvero anche al di fuori dello stesso ma sempre tra i soci. Il Tesoriere redige o supervisiona lo schema dei bilanci consuntivi e preventivi da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea. Il Tesoriere dura in carica per il periodo stabilito dal Consiglio stesso ma con il limite massimo di due anni.

Art. 12
Sono organi dell’Associazione:
l’Assemblea dei Soci
il Consiglio Direttivo
il Presidente del Consiglio Direttivo
il Tesoriere
Gli incarichi relativi agli organi dell’Associazione sono a titolo gratuito.

Art. 13
Hanno diritto di partecipare all’Assemblea dei Soci tutti coloro in regola con il pagamento delle quote associative. Ciascun Socio ha diritto ad un voto. Il diritto di voto e’ personale ma ciascun socio può farsi rappresentare da un altro, con delega scritta apposta in calce all’avviso di convocazione dell’Assemblea.

Art. 14
Spetta all’Assemblea:
approvare i bilanci annuali;
nominare i membri del Consiglio Direttivo e stabilirne la durata in carica;
deliberare l’acquisto e/o la vendita di beni immobili e l’accettazione di donazioni ed eredita’, richiedendo le autorizzazioni del caso;
deliberare sulle modifiche del presente Statuto (Assemblea Straordinaria);
deliberare lo scioglimento dell’Associazione (Assemblea Straordinaria).

Art. 15
L’Assemblea e’ convocata dal Presidente del Consiglio Direttivo almeno una volta l’anno e ogni qual volta il Consiglio Direttivo ne ravvisi l’opportunità. L’Assemblea può essere altresì convocata per richiesta motivata di almeno un decimo dei soci aventi diritto al voto. L’avviso di convocazione, contenente l’ordine del giorno, sarà spedito a ciascun socio, anche a mezzo facsimile e/o e-mail, purché con avviso di ricevimento, almeno 10 giorni prima della data fissata, all’indirizzo risultante sul libro dei Soci.

Art. 16
L’Assemblea ordinaria è regolarmente costituita in prima convocazione, con la presenza di almeno la metà più uno dei Soci e, in seconda convocazione, che non può svolgersi nello stesso giorno della prima, con la presenza di almeno un terzo dei soci.
L’Assemblea può essere convocata anche non presso la sede sociale ed e’ possibile partecipare alla stessa anche per mezzo di presenza indiretta (video o tele-conferenza, anche a mezzo internet).
L’Assemblea ordinaria delibera a maggioranza assoluta dei votanti. L’Assemblea straordinaria delibera con il voto favorevole dei due terzi degli Associati.

Art. 17
Il Consiglio Direttivo e’ composto da tre a cinque membri, nominati dall’Assemblea. Essi durano in carica per il periodo fissato dall’Assemblea in sede di nomina.
Tali membri dovranno obbligatoriamente rappresentare le differenti specifiche professionali (con presenza d’imprenditori del settore dei lungometraggi e di quello dei cortometraggi, includendo in quest’ultimi sia i filmati pubblicitari sia i video musicali e gli altri assimilati), ma anche culturali e territoriali (con presenza d’imprenditori provenienti dalle città più rappresentate all’interno dell’Assemblea).
Almeno tre di tali membri dovranno essere scelti fra i soci fondatori.
Il Consiglio Direttivo nomina al suo interno il rappresentante legale con poteri di firma. Esso delibera con il voto favorevole della maggioranza assoluta dei suoi membri in carica.
Art. 18
Spetta al Consiglio Direttivo:
programmare ed attuare il raggiungimento degli scopi dell’Associazione previsti dal presente Statuto;
rappresentare l’Associazione sui mezzi di stampa e presso le altre Associazioni;
decidere in merito all’ammissione ed all’espulsione dei Soci;
amministrare il patrimonio dell’Associazione e predisporre i bilanci annuali;
nominare consulenti e professionisti che assistano l’Associazione;
ogni altra attività necessaria al raggiungimento dell’oggetto sociale compresa, ovviamente, l’organizzazione degli uffici, l’assunzione ed il licenziamento di personale ed ogni altra attività legata alla quotidiana vita dell’Associazione.
Per il suo funzionamento, il Consiglio Direttivo potrà nominare un Segretario, scelto fra gli Associati o fra figure professionali esterne.

Art. 19
Il Consiglio Direttivo può delegare per iscritto le proprie attribuzioni ad uno o più dei suoi membri, determinando i limiti della delega.
Il Consiglio Direttivo può formare più commissioni di studio, alle quali assegnare l’approfondimento di particolari questioni d’interesse dei Soci. Delle Commissioni possono far parte solo gli Associati, eventualmente supportati da un consulente e/o da un professionista esterno senza diritto di voto.

Art. 20
Il Presidente del Consiglio Direttivo ha la rappresentanza e la firma legale dell’Associazione di fronte ai terzi ed in giudizio.

Art. 21
Il Presidente del Consiglio Direttivo ha la direzione ed il coordinamento di tutte le attività ed il controllo diretto sulla gestione amministrativa.

Art. 22
Il Presidente del Consiglio Direttivo dà esecuzione alle delibere dell’Assemblea e del Consiglio Direttivo e ne presiede le sedute.

Art. 23
Per ogni controversia che dovesse sorgere tra l’Associazione e i soci, questa sarà demandata alla decisione di un collegio arbitrale composto da tre membri, di cui uno nominato da ciascuna delle parti ed il terzo scelto dai primi due e, in difetto, dal Presidente del Tribunale di Roma. La decisione emessa dal collegio arbitrale sarà inappellabile per le parti.

Art. 24
Per quanto non previsto dal presente Statuto si fa riferimento alle norme di legge in materia.
Roma, 21 Maggio 2001
Dal 1 gennaio 2006 e fino al (Dic. 2010?) la sede operativa è stata c/o Cinecittà Studios, Via Tuscolana, 1055 – 00173 Roma.
Questo articolo è stato modificato in seguito ad Ass. Str. del 19/02/2010
Questo articolo è stato modificato in seguito ad Ass. Str. del 19/02/2010
Questo articolo è stato modificato in seguito ad Ass. Str. del 19/2/2007
Questo articolo è stato modificato con Ass. Str. del 9/3/2011